di Victor Vassallo

2 giorni ospiti di Google a Dublino

La storia comincia l’anno scorso quando Google ha iniziato una “stretta” selezione di partner in base a competenze tecniche, commerciali e di visione (per i quali bisogna sostenere vari esami) ed il raggiungimento di budget specifici.

Selezioni ed esami andati a buon fine è arrivato l’invito:

You’re invited!
Google Apps for Work Partner Meetup
May 19 & 20, Dublin, Ireland

Devo dire che Dublino, se pur fredda e umida, è una gran bella città e fatto il tour obbligatorio in Guinness è arrivato il momento di andare in Google!

Headquarter di Dublino è super, esattamente quello che ti aspetti (forse anche meglio): ampissimi spazi per socializzare, free food e drink, shop e servizi interni come in un centro commerciale ma tutto in taglio Googler.

750

Ambiente a parte, quello che appare subito è la grande professionalità miscelata a passione e tanto impegno che si vede nelle persone che popolano questo posto.

Veniamo ai 2 giorni di evento: Google Apps for Work Partner Meetup:
Tra i relatori, vip del management EMEA come ED BARRET (head of international online), THOMAS DAVIEST (director of Google for Work), EDDY VELDHUIZEN (global Head partner program) ma anche giovanissimi che peró meritano di essere in pole position esattamente in linea con lo stile Google.

Per quanto in questi 2 giorni si siano toccati argomenti legati alla sicurezza, alle tecniche ed opportunità di migrazione e alle opportunità di marketing, il leitmotiv di questo evento è stato mettere nelle condizioni (e sopratutto motivazioni) i partner nelle attività commerciali verso una direzione total cloud, total google, total service.
Google motiva verso una direzione sempre più ambiziosa aiutandoti anche nelle attività di formazione ed attività commerciali.

Negli interventi legati al marketing le parole chiave sono state:
#Micromomenti
#Storie
#Relazioni
#Socialize
#Landing page
#Lead
#Automation
#Analysis

Molti sono stati i temi toccati da Google in questa due-giorni dal punto di vista tecnico ma tutto si può riassumere con una semplicissima frase:

Google ha creato la più veloce, performante, ed eccellente infrastruttura cloud del pianeta.

Cloud per Google non significa avere un’estensione nella nuvola ma avere totalmente l’azienda in cloud, partendo dalla gestione mail fino alla parte di computing.
Con Gmail for Work, Documents, Drive e la nuova Cloud Machine Learning è possibile ricreare, ottimizzare e migliorare tutti i processi di business aziendali, dando pronta risposta con tecnologie all’avanguardia alle richieste di aziende in costante crescita.

Il tempo dell’hardware, dei sistemi legacy, del “server in casa” è definitivamente terminato. Siamo in una fase, come spiega “la mucca viola”, di Early Adopters, ossia queste tecnologie che ora ci sembrano lontane, non in linea con “il nostro modo di lavorare” entro il 2020 diventeranno la normalità di tutti i giorni. Provate a pensare: che telefono avevate 10 anni fa?

id165115_1

è giunto il momento di migliorare le performance, le giornate lavorative non sono più di 8 ore il team di lavoro ormai diventato deskless ha bisogno di sistemi innovativi per essere competitivo con un mercato internazionale ed in rapida ascesa.

Altro vantaggio del passaggio totale al cloud è legato anche alla gestione delle licenze software. A differenza di Microsoft , Google offre tutta la suite di documents ( documenti, fogli elettronici, presentazioni, disegni, form, note ed altro) e la gestione delle mail tramite l’interfaccia Gmail, compresa nella piattaforma cloud avendo come principale strumento di interazione il browser gratuito Chrome.

Backup? non esiste il problema! con Google Apps Unlimited per l’azienda è possibile avere backup e spazio di archiviazione per i propri dati illimitato nella nuvola con tempi di retention totalmente personalizzabili.

Di chi sono i dati? ( se avessi un centesimo per ogni volta che mi è stata fatta questa domanda seri milionario 🙂 ) Google da questo punto di vista opera in due modi: il primo è quello della sicurezza: i dati circolato attraverso una rete privata Google a livello mondiale senza intermediari, estremamente controllata e sicura. Da punto di vista della privacy Google garantisce totale riservatezza nei dati che l’azienda va a salvare nei loro sistemi memorizzandoli in maniera criptata e accessibili solo ed esclusivamente ai legittimi proprietari. Google sostanzialmente fornisce la cassetta di sicurezza la chiave è del cliente ed il contenuto lo sa solo lui.

Il futuro breve è cloud, unlimited e total service provider ( TSP ) con Chrome che la fa da padrone interconnesso con tutti i device degli utenti, dal PC allo SMARTPHONE ed a tutti i dispositivi di uso comune con il sempre chiaccherato e sempre più reale internet delle cose, ovviamente con ADV profilato su target sempre più specifico ad alta performance.

Omniaweb, partner certificato Google For Work, è in grado di creare soluzioni totalmente cloud per rispondere alle richieste di business della tua azienda.

Richiedi maggiori informazioni

alla newsletter gratuita di Omniaweb Italia