di Fabio Cazzadore

AMP e l’aumento delle performance da mobile

AMP cosa significa

AMP è l’acronimo di Accelerated Mobile Pages, per cui quando si parla di AMP si trattano temi legati alla navigazione web da dispositivi mobili.

In un mondo mobile first la velocità e la reattività di un sito è estremamente importante. Gli utenti da un sito si aspettano, oltre al contenuto, anche una web experience veloce. Ad oggi il 75% dei siti mobile impiega fino a 10 secondi per caricare una pagina, il 53% dei visitatori di siti mobile abbandonano il sito il sito stesso dopo i primi 3 secondi di load time. Dimezzare questi tempi significa moltiplicare le conversioni e le performance del sito web.

AMP Vantaggi

Da questo scenario, Google da il via al progetto, open source, AMP. Quest’ultimo mette a disposizione la possibilità di costruire un’accattivante user experience caratterizzata principalmente da:

  • Un caricamento istantaneo della pagina;
  • Scorrimento e navigazione uniforme della pagina (senza effetti popup);
  • Impatto grafico in linea con la corporate identity del brand;

Le pagine AMP, oltre a dare questi benefici, vengono restituite con indice di preferenza nei risultati di ricerca nei principali motori di ricerca come Google e Bing e si integrano con i social come ad esempio Twitter, Linkedin e Pinterest ed altri.

AMP Cenni tecnici

AMP spesso viene definito come libreria ma in realtà si basa su tre componenti fondamentali:

  • AMP HTML (è una versione modifica del markup HTML);
  • AMP JS (Il core è la libreria JS di AMP che è l’unica risorsa JS da inserire nella pagina, si occuperà la libreria a caricare tutte le altre risorse necesarie);
  • AMP CACHE (Quando viene creata una pagina questa viene salvata in cache e, per ottimizzare ulteriormente la velocità, viene servita in millisecondi al visitatore la copia cache della stessa regolata da vari fattori e configurazioni di scadenza);

Lato stilistico è possibile personalizzate la visualizzazione dei contenuti con una grafica molto simile a quando già disegnato/previsto per la parte mobile o responsive del vostro sito. Lato ADV è possibile integrare diversi circuiti di advertising direttamente con AMP. Anche per la parte di monitoraggio delle performance marketing AMP si integra con i principali strumenti di analisi a disposizione in rete.

AMP come posso sfruttare i vantaggi?

Iniziare a pubblicare pagine AMP significa creare una versione equivalente della pagina mobile con la tecnologia AMP. Questa operazione è possibile farla sia su sistemi CMS opensource come WordPress, Prestashop, Drupal ed altri tramite dei plugin, che permettono di realizzare un tema AMP per il vostro sito con una buona compatibilità di funzioni già previste dalla versione mobile del sito stesso. In alternativa, sempre per questi sistemi, è possibile realizzare “in casa” un plugin ad hoc che permetta di creare un’esperienza utente personalizzata ed ancor più simile a quella mobile. Per sistemi totalmente custom, o CMS proprietari, è possibile usare le linee guida messe a disposizione da ampproject.org (by Google) per realizzare la versione AMP del vostro sito o web application.

Come detto in precedenza questo sistema è funzionale sia per siti web di contenuto che per portali e-commerce. Il vantaggio comune è la pronta risposta della pagina, velocità di visualizzazione dei contenuti ed un significativo aumento del tasso di conversione. Creare un processo di acquisto con la tecnologia AMP è possibile in vari modi, nel più classico parliamo di AMP senza integrazione con una PWA (Progressive Web Apps) si prevede ad un certo momento della navigazione, solitamente il checkout, il passaggio alla versione “HTML” mobile standard del vostro sistema. La cosa fondamentale è che questo passaggio sia veloce e mantenga la stessa user experience usata in precedenza per non confondere il visitatore, in poche parole non si deve pensar di “cambiare sito” da un momento ad un altro, soprattuto se parliamo di acquisti online.
Per concludere AMP può creare un’esperienza utente migliorativa in termini di rapidità e facilità di navigazione anche su siti e-commerce. Questa velocità porta senza ombra di dubbio ad un aumento delle conversioni siano essi contatti (leads) o vendite. Google sta costantemente aggiornando questa tecnologia e per maggiori informazioni è possibile consultare la roadmap del progetto a questo indirizzo https://www.ampproject.org/roadmap/.

Richiedi maggiori informazioni

alla newsletter gratuita di Omniaweb Italia