<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=151944551825778&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
google ads

AdWorld Experience 2020: gli interventi del team Omniaweb

AdWorld Experience 2020: gli interventi del team Omniaweb

AdWorld Experience 2020, l’evento numero 1 in Europa per gli esperti di Google Ads, si è appena concluso. Come ogni anno, è stata una fonte preziosa per conoscere tutte le novità, gli approfondimenti e le best practice del noto programma di online advertising.

Si tratta di una manifestazione ideata da Gianpaolo Lorusso, che si tiene con cadenza annuale a Bologna e vede la partecipazione dei maggiori esperti italiani e stranieri in ambito ppc e CRO. L’evento si articola in due giornate, una incentrata su seminari approfonditi e l’altra dedicata a case study di comprovata efficienza, utili ai web marketer di tutti i livelli per migliorare il proprio approccio all’advertising online.

Durante la manifestazione Matteo Bergamo, Head of SEM Omniaweb, è intervenuto con due speech nel corso dei due giorni. Il primo intervento è stato un seminario sull ottimizzazione delle conversioni delle campagne pubblicitarie, il secondo un case study di un cliente Omniaweb.

Il seminario: Ottimizzazione delle conversioni in Google Ads

L'intervento ha trattato in dettaglio tutto quello che riguarda le conversioni, dalle modalità di attribuzione per i canali Google Analytics, ai modelli di attribuzione per l'account Google Ads, alle strategie di offerta automatizzate.

Sono stati date soprattutto alcune indicazioni per una gerarchizzazione delle campagne dell'account pubblicitario. Si è consigliato articolare l’account in campagne suddivise per funzione e per targeting, in modo da avere sempre chiare le performance e poter condividere informazioni importanti con i clienti, per far crescere in modo sostenibile l’investimento pubblicitario (non solo lato Google Ads).

Uno spunto interessante è stata la possibilità di articolare lo smart bidding a fronte di microconversioni, cosa particolarmente utile nel caso di campagne pubblicitarie upper funnel come Display o YouTube.

Case Study Autostar

Il case study ha riguardato le campagne di Local Ads del noto rivenditore di automobili di lusso Autostar. Cosa sono le campagne Local? Si tratta di un particolare tipo di campagna che favorisce interazioni online/offline per portare gli utenti all'interno dei punti vendita dell'inserzionista.

Google riesce infatti a tracciare la presenza fisica di chi ha cliccato sull’annuncio web quando accede ad uno dei negozi che l'inserzionista gestisce attraverso il suo account Google My Business. Una volta validata la visita fisica attraverso alcuni sondaggi a campione, le campagne Google Ads attribuiscono automaticamente la conversione di “visite in negozio” alle campagne pubblicitarie attive. In particolare, il caso Autostar prende in considerazione una campagna pubblicitaria avvenuta nel luglio 2019. A fronte di una promozione particolarmente conveniente per il cliente finale, Autostar ha infatti deciso (primo car dealer italiano a usufruire di queste campagne in beta) di veicolare gli annunci pubblicitari attraverso tutte le reti:

  • Search
  • Maps
  • Schede My Business
  • Display
  • YouTube

In questo modo, approcciando i potenziali clienti su tutti i livelli del funnel di acquisizione, Autostar ha maturato un visibile incremento di visitatori all’interno dei suoi punti vendita fisici.

 

consulenza