<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=151944551825778&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
e-Commerce, Google ADS

Le tue campagne PPC sono pronte per le festività Natalizie?

Le tue campagne PPC sono pronte per le festività Natalizie?

Sei già pronto per le festività natalizie? Se hai o gestisci un ecommerce, non è mai troppo presto per iniziare a predisporre le campagne promozionali per cercare di aumentare le vendite nel periodo più redditizio dell’anno, pandemia permettendo. Idealmente diciamo che bisognerebbe iniziare già un paio di settimane prima del Black Friday.

Il marketing mix, ovvero il complesso di strumenti e tecniche di marketing, da impiegare può essere molto vario. Per esempio è buona strategia affiancare le campagne Google Ads con campagne sui Social Media, ad esempio campagne prospecting su Instagram e Facebook. Questo approccio in particolare si utilizza per attrarre nuovi utenti, che non hanno ancora mai visitato il tuo store, ma che, per gusti e demografiche, hanno un’alta probabilità di effettuare un acquisto e diventare clienti abituali. Ma vediamo ora alcune fasi di questa strategia.

Prima fase: incrementare l’Awareness

In un primo tempo, è necessario articolare le campagne promozionali per far incrementare l’awareness, ovvero la consapevolezza degli utenti nei confronti del tuo brand, dei tuoi prodotti o servizi, in modo che si ricordino del tuo sito e possano prendere in considerazione proprio il tuo ecommerce quando saranno pronti all’acquisto.

Sia la piattaforma Google Ads sia Facebook Business Suite offrono interessanti tipologie di campagne come utili strumenti per incrementare l'awareness del brand, dei prodotti o servizi.:

  • le campagne Display, Discovery e Youtube lato Google Ads
  • le campagne Traffico per Facebook Ads e Instagram.

Seconda fase: concentrarsi su campagne Bottom Funnel

In un secondo tempo ci si concentrerà invece sulla parte finale del funnel, con campagne Search e Shopping, utili a chiudere le vendite.

Durante il periodo che precede il Natale, solitamente possiamo assistere ad un'impennata delle ricerche per prodotti regalo. Molto utili per quanto riguarda le campagne search sono le estensioni di promozione, che permettono di attirare ancora di più l’attenzione di chi naviga in cerca di offerte. Si inseriscono negli annunci e possono indicare la percentuale o il valore dello sconto apportato ai vari prodotti e l’url dove è possibile visualizzare queste offerte.

Per le campagne Shopping si consiglia di concentrarsi sui cosiddetti “prodotti civetta”. Sono quei prodotti che, grazie ad un prezzo migliore rispetto ai concorrenti all’interno del comparatore shopping, contribuiscono a portare all’interno del tuo sito l’utente interessato all’acquisto.

Per chiudere la transazione o comunque ottenere altri tipi di conversione (iscrizione alla newsletter, download del catalogo o altro), è necessario che il sito sia ottimizzato, con landing page chiare, immagini di alta qualità, descrizioni dei prodotti complete e tutta una serie di caratteristiche che permettono all’utente di avere un’esperienza ottimale. 

Campagne promozionali Feste di Natale

L'importanza della Quota Impressioni

Una metrica da tenere bene in considerazione per le campagne Search Google Ads è sicuramente la quota impressioni, disponibile anche per le campagne Shopping. Questa metrica è in grado di misurare l’efficienza del budget investito, mostrando la percentuale di utenti raggiunti con la campagna in atto rispetto agli utenti potenziali raggiungibili sulla SERP, interessati a quel prodotto o servizio.

Facciamo un esempio: la tua campagna raggiunge una quota impressioni del 20%. Questo significa che viene raggiunto, tra le persone che cercano attivamente il tuo prodotto, solamente un utente su 5. A questo punto, dato in mano, posso decidere se voglio scalare la performance e spingere le vendite, andando ad aumentare il budget oppure le offerte della campagna o entrambe le cose, per cercare di massimizzare i click provenienti da utenti interessati ai prodotti, in modo da incrementare la quota impressioni e aumentare le chance di vendita.

Facebook e Amazon

Lato Facebook, è sicuramente il caso di accompagnare le attività di marketing online ad una campagna di remarketing dinamico, che ci permette cioè di targettizzare gli utenti con i prodotti che gli stessi hanno visualizzato all’interno del nostro ecommerce, massimizzando così il rendimento dell’investimento pubblicitario complessivo.

Se hai un ecommerce collegato ad Amazon, può valere assolutamente la pena allocare parte del budget per delle campagne di advertising su questa piattaforma. Secondo un’indagine Fortune, le vendite da ecommerce durante le feste quest’anno aumenteranno del 35% (un dato significativo se comparato all’incremento del 2019, pari al 17%).

Attenzione alle Tempistiche delle Consegne

Un ultimo consiglio per avere dei clienti soddisfatti: considera se arrestare le campagne nell’ultimo giorno utile per far arrivare i prodotti ai clienti entro Natale, in modo da evitare situazioni spiacevoli, con persone deluse per il fatto che il prodotto arriverà dopo quella data. Ad esempio, noi abbiamo alcuni clienti che fermano le campagne verso il 17-18 dicembre.

Allora, sei pronto alle festività o devi ancora pianificare le campagne?

Ultimo, ma non ultimo, ricordati di verificare la user experience del tuo sito. Eccoti questa utile check list per migliorare la user experience del tuo sito.

E-commerce