Barbara Tomasin
di Barbara Tomasin

Il futuro del web è responsive: Google premia i siti mobile-friendly

Journal: il blog di Omniaweb

"Mobile-friendly" e "Responsive" sembrano essere stati i mantra dell'anno per le aziende che vogliono essere presenti nel web. Questi forestierismi, acquisiti soprattutto dal gergo del web, stanno ad indicare che avere un sito internet non è più sufficiente: è ormai fondamentale rendere il proprio sito adattabile ai nuovi dispositivi mobile, sempre più utilizzati come fonte anche primaria di informazione su prodotti e servizi, anche per l'ottimizzazione SEO.

responsive

I requisiti di valutazione dei siti web in ottica di posizionamento nei motori di ricerca diventano sempre più restrittivi: pochi giorni fa, Google ha annunciato che a breve verrà apposta l'etichetta "mobile-friendly" accanto a ciascun risultato delle ricerche effettuate tramite dispositivi mobile.

L'etichetta Google verrà accordata solo ai siti che rispetteranno queste regole:

  1. non utilizzare Flash o altri software che rallentano il caricamento e/o non sono compatibili con la visualizzazione da mobile;
  2. testo leggibile anche da piccolo schermo senza la necessità di utilizzare lo strumento "zoom";
  3. impaginazione adatta ai piccoli schermi;
  4. link ben distanziati tra loro

Per adeguarsi ai nuovi requisiti sarà quindi opportuno capire quali strumenti vanno utilizzati. Google suggerisce alcuni dei suoi tools:

Nonostante la prospettiva di considerare l'ottimizzazione mobile un fattore chiave per il posizionamento sia ancora una bozza sperimentale, la decisione di Google di creare un nuovo riconoscimento per chi si aggiorna alle nuove tendenze mobile è molto indicativa dell'importanza che la tecnologia responsive andrà ad acquisire nel prossimo futuro.

Fonte: Helping users find mobile-friendly pages

Condividi questo articolo:

Categorie: e-Commerce, motori di ricerca, promozione online, siti mobile-friendly, tecnologia responsive