<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=151944551825778&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
social media marketing

Pinterest per il tuo business si o no

Pinterest per il tuo business si o no

Pinterest è un social network basato sulla condivisione di immagini. Ogni utente può creare diverse bacheche nelle quali salvare le foto per lui più interessanti, suddividendole le foto in base a tematiche e categorie.

Ma conviene usare Pinterest per il proprio business? La risposta è, perché la maggior parte delle persone usa questo social per prendere decisioni sui prodotti da acquistare nell’immediato futuro.

Pinterest è infatti un social “inspirational”, ovvero fatto in modo che le persone vi entrino ogni giorno per trarre ispirazione: come abbinare un certo capo di abbigliamento, quale borsetta comprare per un evento di gala, quale meta di vacanza è in voga, come organizzare la propria postazione di lavoro da casa. Insomma, è un luogo virtuale dove trovare migliaia di spunti e idee per diversi aspetti della propria vita. Dà infatti spazio a innumerevoli settori e nicchie. Si possono trovare bacheche che trattano gli argomenti più disparati: viaggi, design, benessere e cura di corpo e capelli, tecnologia, libri, moda.

pinterest per il business

Il numero di utilizzatori attivi in tutto il mondo ha superato i 300 milioni ed è in continua crescita (l’anno scorso gli utenti, detti pinners, sono cresciuti del 40%), con una maggioranza di donne.

La visibilità dei “pin” (dall’inglese spillo, sta ad indicare le foto salvate, come se le puntassimo su di una bacheca con una puntina) è molto prolungata e dura anche 3 mesi. È abissale la differenza con Instagram, dove una foto viene visualizzata nel giorno della sua pubblicazione e, se si è fortunati, per un altro paio di giorni (sponsorizzazioni escluse). Oltretutto gli le persone trascorrono mediamente molto più tempo su Pinterest che su Instagram, Facebook o Twitter. Ecco perché questo social è un’ottima fonte di traffico per il proprio sito web... a costo zero, o quasi.

Probabilmente l’aspetto più interessante per i brand B2C sono i Pin chiamati “Shop the Look”: ogni articolo visibile nella foto è cliccabile e acquistabile. Facendo clic, l’utente viene indirizzato istantaneamente alla pagina dello shop online del brand relativa al prodotto selezionato. Ecco che quindi questo social diventa una fonte non solo di visite al tuo sito, ma anche un’occasione preziosa di generare conversioni.

shop the look

Come iniziare? Una volta completata l'iscrizione e dopo aver compilato il profilo con i dati aziendali, bisogna iniziare a compilare la bacheca per la propria nicchia di mercato. Bisogna pensare al proprio spazio Pinterest come se fosse un motore di ricerca. Le cartelle devono essere dedicate ad una specifica categoria. Se vendiamo scarpe, ogni cartella deve ad esempio corrispondere ad una tipologia di calzatura:

  • sandali
  • mocassini
  • ballerine
  • scarpe col tacco
  • stivaletti
  • stivali
  • e così via

In genere, è sufficiente seguire le stesse categorie presenti sul proprio sito web.

Ogni pin poi deve essere completo: foto professionale, descrizione accattivante e facile da comprendere, che includa la giusta parola chiave e qualche hashtag rilevante, ma soprattutto che contenga informazioni utili. Naturalmente deve esserci il link verso la pagina del prodotto stesso.

Ma come farsi conoscere? Il modo per entrare in contatto coi potenziali clienti in maniera più rapida ed efficace è ricorrere agli annunci a pagamento, utilizzando come target parole chiave, ma anche interessi, località, età e altri dati demografici.

Pinterest è visitato ogni giorno da centinaia di migliaia di persone che effettuano ricerche su prodotti e servizi da acquistare. E più dell'80% degli utenti settimanali dichiara di aver effettuato almeno un acquisto ispirato proprio dai contenuti visualizzati su Pinterest. Un dato di tutto interesse è che la maggior parte delle persone non cerca il prodotto di un brand specifico, ma effettua ricerche generiche che lasciano ampio spazio alle novità. Difatti, il 50% dei pinners ha comprato qualcosa dopo aver visualizzato un pin sponsorizzato.

Insomma, Pinterest può essere una piattaforma da sfruttare per il proprio business, utilissima per far conoscere il proprio prodotto a tanti nuovi prospects.

Perché questo social sia efficace però è necessario impostarlo in maniera adeguata, pianificando correttamente i pin e gli annunci pubblicitari. Se vuoi capire le potenzialità di questa piattaforma per la tua azienda, contattaci subito per un incontro conoscitivo. Siamo esperti nella creazione di strategie di online marketing a 360 gradi.

E-commerce