di Domenico Lanzilotta

E-commerce, 10 consigli per orientarsi al meglio fra sconti, pagamenti e spedizioni

Il futuro degli acquisti passa dal commercio elettronico. Il “mercato globale” è sempre più attraente per gli italiani, come vi abbiamo più volte ricordato. La scorsa settimana vi abbiamo raccontato del portale italiano di eBay, che ha visto più di un prodotto venduto al secondo, solo nel nostro paese, nel corso del 2014. Quindici giorni fa, invece, si parlava dei 16,9 milioni di italiani che hanno fatto un acquisto online nei primi tre mesi dell’anno, e delle loro preferenze, che seguono – proprio come per i negozi fisici – una sorta di stagionalità, anche se i prodotti che si scambiano i primi posti della classifica sono spesso ricorrenti: in quel caso erano libri, viaggi e vestiti. Oggi vogliamo darvi dei consigli per orientarvi al meglio nel mondo delle offerte, grazie anche ai suggerimenti di facile.it. Dieci regole da tenere in considerazione.

Sconti, ecco cosa sapere per fare gli acquisti migliori

1. Monitorate i siti di sconti: attenzione ai siti partner di quelli che frequentate solitamente. Ci vorrà un po’, forse, per farvi un’idea di quali siano, ma molto spesso offrono dei codici promozioni di sconto utilizzabili proprio sul sito dove volete comprare qualcosa. Si tratta dell’equivalente digitale dei buoni sconto ritagliati dai giornali – che, inseriti in appositi spazi nella procedura di acquisto online, permettono di ridurre il prezzo finale o di azzerare le spese di spedizione.

2. Segnatevi le scadenze degli sconti in vostro possesso e leggete bene le condizioni di utilizzo: è probabile, ad esempio, che non sia possibile cumulare le offerte in vigore sul sito con i codici sconto, o che questi siano applicabili solo sui prodotti non a saldo.

3. Confrontate i prezzi finali: sembra quasi scontato dirlo, ma è meglio ricordarlo: il tempo speso per confrontare prezzi su siti diversi in molti casi si trasforma in un risparmio per le vostre tasche. Diffidate soprattutto dagli sconti troppo elevati, magari superiori al 50%: spesso nascondono prodotti sopravvalutati in partenza proprio per gonfiare la percentuale di risparmio.

4. Memorizzate le date dei saldi in vigore all’estero: paese che vai, saldo che trovi. Le date sono diverse e il mercato globale offre questo grande vantaggio: in pratica, con un po’ di esperienza, si possono trovare saldi tutto l’anno, basta saperli cercare nei paesi giusti.

5. Imparate i nomi dei giorni speciali: Black Friday e Cyber Monday sono delle formule magiche che chi sceglie di fare acquisti online deve segnare sul calendario. Eventi mutuati dal commercio online statunitense sono diventati una realtà anche da noi ed è bene approfittarne: il primo è il venerdì successivo al giorno del Ringraziamento e segna tradizionalmente la data di inizio dello shopping prenatalizio. Per questo moltissimi siti (anche italiani) offrono degli sconti spesso significativi. Il Cyber Monday, invece, è il lunedì successivo al Black Friday ed è, per tradizione, limitato al settore della tecnologia.

6. Badate alle politiche di reso: restituire un capo che magari non è della taglia giusta, o un prodotto che non fa per voi, è possibile. Ma così facendo avrete sprecato il vostro buono sconto, e l’acquisto successivo sarà a prezzo pieno. Meglio quindi scegliere con attenzione.

Le altre questioni: sicurezza, spedizione e metodi di pagamento

7. Iscrivetevi alle newsletter: se un sito vi ha permesso un acquisto che vi ha soddisfatto, magari avrà una linea di prodotti che vi piace particolarmente. Per questo motivo può valere la pena iscriversi alla mailing list: in molti casi offrono opportunità interessanti, come promozioni a tempo o su un numero ridotto di prodotti.

8. Spedizione a costo (quasi) zero. Si tratta di una delle opzioni che, raggiungendo una soglia minima di spesa, viene offerta dalla quasi totalità dei siti. Rimane però un qualcosa su cui stare attenti: ad esempio non tutte le spedizioni sono gratuite oltre un certo peso dell’oggetto in questione. Non solo: se non abitate al piano terra, fate attenzione che la consegna sia prevista al piano.

9. La sicurezza è tutto. Chiedete, informatevi, leggete recensioni: l’affidabilità di un sito rimane importantissima quando si fa un acquisto. E la carta di credito è forse il metodo di pagamento migliore: traccia il percorso dei propri soldi, rende facilmente riconoscibili spese indesiderate.

10. Non solo carte di credito. Contrassegno, bonifico, ecc: non solo carta di credito come modalità di pagamento. Questo soprattutto in Italia, dove c’è ancora una certa diffidenza sull’utilizzo di quest’ultima. Assicuratevi però che le altre forme di pagamento non nascondano costi aggiuntivi, come spesso capita.

Richiedi maggiori informazioni

alla newsletter gratuita di Omniaweb Italia