di Domenico Lanzilotta

Italiani e utilizzo della rete: mobile, cloud ed e-commerce sempre più su

Sempre più connessi alla rete in maniera costante, grazie al supporto mobile di smartphone e tablet, sempre più con la testa fra le nuvole del…cloud computing, sempre più pronti a tirare fuori carta di credito e acquistare online, abbattendo lo steccato spesso rappresentato dal momento del primo acquisto. Numeri in aumento quelli immortalati nella fotografia dell’Istat «I cittadini e le nuove tecnologie» che, se da un lato confermano l’assoluta importanza per le aziende di puntare sul mobile (come abbiamo detto sarà una delle chiavi del 2015) dall’altro testimoniano come in Italia il processo di digitalizzazione sia ancora indietro rispetto al resto d’Europa. Nel 2014 infatti è sì aumentata, rispetto a dodici mesi prima, la quota di famiglie che dispongono di un accesso ad internet da casa e di una connessione a banda larga (rispettivamente dal 60,7% al 64% e dal 59,7% al 62,7%), ma considerando le persone connesse regolarmente negli ultimi 3 mesi, fra i 16-74 anni, la percentuale scende ad un 56% che in Europa ci mette davanti solo a Romania e Bulgaria.

Mobile e cloud, due aspetti del futuro…presente

Una situazione a due facce, che spinge le imprese a dover capire quale sia la migliore strategia sul quale muoversi: ci sono ancora quasi 23 milioni di italiani che non accedono a internet, e c’è da aspettarsi una rapida discesa del numero, ma per le aziende conviene vederli come futuri utenti dei propri servizi internet e mobile, potenziali clienti. Giocare d’anticipo è sempre una buona soluzione. Una platea su cui lavorare c’è già: i 22 milioni di italiani che si connettono alla rete da smartphone a cui vanno aggiunti i 6,9 milioni che ci arrivano da tablet. Dati che aumentano, e anche in maniera considerevole, ogni mese e che ribadiscono la centralità del mobile. Aggiungiamo poi l’aspetto cloud, un altro grande campo di sviluppo: circa un terzo degli utenti di internet nel Belpaese ha fatto ricorso a servizi di archiviazione e condivisione cloud per salvare e accedere ai propri file.

E-commerce, acquistare in rete non spaventa più

C’è un altro numero che dovrebbe catturare l’attenzione delle aziende interessate al loro sviluppo: nel corso del 2014 più di un utente internet su tre ha utilizzato la rete per fare acquisti online, nei settori più disparati. Una percentuale che conferma l’ampliamento che sta vivendo l’E-commerce, non solo dal punto di vista del giro di affari declinato su dati di fatturato, ma anche nell’aumento delle persone che superano lo scoglio della «prima volta», abbattendo il freno che spesso c’è, innato, a dare fiducia alla rete. Un motivo ulteriore per essere presenti sul mercato E-commerce, magari anche in versione mobile: l’utente che compra ed è soddisfatto, toccherà con mano i vantaggi economici e di comodità dell’acquisto online, pronto a tornare a farlo.

 

Richiedi maggiori informazioni

alla newsletter gratuita di Omniaweb Italia