di Martina Celegato

La giusta strategia e-commerce per il mondo del fashion

Uno dei settori che è stato letteralmente travolto dall’e-commerce è senza ombra di dubbio il settore del fashion che vede, da sempre, l’Italia in prima linea. Nonostante questa “supremazia” tutta italiana che si basa, nell’offline, su dinamiche assodate da decenni, nel mondo dell’online non è stato così automatico il passaggio tanto che alcuni grandi brand hanno dovuto fare i conti con brand emergenti particolarmente forti nell’elaborazione di una strategia online.

Quando si parla di online infatti le dinamiche sopra citate vengono a cadere e diventa essenziale avere una strategia realizzata ad hoc sullo strumento: banalmente parlando non posso adottare la strategia “su stampa” per le mie campagne online in quanto ci sono logiche e dinamiche completamente diverse.

Anche i sistemi di misurazione sono diametralmente opposti e questo elemento rende le campagne online estremamente versatili e pronte a cambiare in funzione delle performance.

Ma quindi, come strutturare una giusta strategia e-commerce per uno store che opera nel settore fashion?
Come in quasi tutti i contesti non c’è una strategia universalmente giusta o meno, c’è la strategia giusta per il singolo store. Si possono però tracciare delle linee guida che complessivamente possono andar bene per tutti. Andiamo a vedere quali.

Calendario commerciale

Come nell’offline anche nell’online è essenziale avere ben chiari i momenti di maggior focus commerciale e quelli in cui bisogna investire maggiormente per raggiungere gli obiettivi. Nel mondo fashion la cadenza annuale è abbastanza codificata (saldi, nuova collezione, ribassi..) ma è importante rapportarsi con eventuali eventi, presentazioni di collezioni o altro per non farsi trovare impreparati.

Obiettivi dello store online

L’obiettivo che hanno tutti gli store online è, come ovvio, vendere. Ma bisogna analizzare come vogliamo vendere. Ad esempio se abbiamo degli store fisici molto capillari nel territorio vogliamo gestire lo store online come un punto vendita qualsiasi o la strategia al suo interno deve valorizzare i punti vendita fisici? Andremo a vendere nelle stesse aree? Quali sono gli obiettivi di vendita realistici?

Target

Il target online molte volte può essere simile a quello offline ma molte altre è diverso. Analizziamolo prima di partire con tutte le attività di marketing e vendita e strutturiamo il nostro e-commerce in funzione del nostro pubblico.

Differenziarsi dai competitor

Ogni brand ha un plus che deve essere valorizzato. E’ essenziale individuarlo e renderlo il punto principale dal quale partire per sviluppare la propria strategia. Ad esempio ci si può focalizzare nella tipologia di produzione dei capi, se prestigiosa, sui prezzi, sul design o su qualsiasi altro particolare. Oppure si può puntare alla promozione che non significa necessariamente sconto ma può mirare anzi alla fidelizzazione del cliente con contenuti esclusivi, preview delle collezioni o altro.

Richiedi maggiori informazioni

alla newsletter gratuita di Omniaweb Italia