di Domenico Lanzilotta

Maggiori clienti e affari, stop alla stagionalità: ecco perché vendere all’estero conviene

Vi abbiamo raccontato la scorsa settimana dell’offensiva ambiziosa, e speriamo efficace, dell’Unione Europea: l’obiettivo è creare un Mercato Unico Digitale che permetta, fra le altre cose, di abbattere i muri che ancora esistono per la libera circolazione delle merci (digitali). Barriere che fisicamente non esistono più, rimangono solo “online”: un controsenso, un qualcosa di anacronistico che va velocemente cambiato. Anche perché in ballo c’è una buona fetta della sopravvivenza delle nostre aziende, che guardano al mondo così vicino ma – per colpa di burocrazia e prezzi – ancora così lontano, per ampliare il proprio giro di affari.
Oggi vi vogliamo brevemente ricordare quanto sia vantaggioso vendere all’estero, anche e soprattutto per le PMI.

Un mercato più ampio, maggiori affari

Forse ricordarlo può sembrare quasi ovvio, ma non sempre è così, ed è quindi meglio farlo: aprirsi all’estero aumenta in maniera smisurata il proprio parco clienti potenziale. Si incrociano fette di mercato dove solitamente non si arriva, si incontrano gusti differenti: spesso un prodotto che funziona meno a livello locale magari diventa un potenziale boom in qualche altra parte del mondo. C’è poi un dato che deve far riflettere: chi compra online in altri Paesi, sarà per il fascino del cambiamento, spende il 50% di più rispetto a chi acquista a livello locale. Un motivo non da poco per fare E-commerce verso l’estero: i guadagni sono maggiori.

Addio alla stagionalità

C’è poi un’altra questione da prendere in considerazione: molto spesso una PMI fa prodotti settoriali, stagionali. Facciamo un esempio: l’azienda che produce materiale per chi va a sciare avrà un boom nei mesi autunnali e invernali, mentre dovrà superare arginando le perdite i mesi estivi. Con l’E-commerce a livello europeo e mondiale cambia tutto: si possono facilmente raggiungere continenti dove è inverno quando da noi è estate. In questo modo si abbatte la stagionalità del prodotto: aziende molto di nicchia possono lavorare 12 mesi all’anno, e a livello di fatturato il beneficio è sicuro. Non solo: anche la gestione del magazzino migliora.
Questi sono motivi per i quali la battaglia dell’Unione Europea diventa ancora più fondamentale. Il Mercato Unico Digitale è una priorità anche per la sopravvivenza delle PMI.

 

Richiedi maggiori informazioni

alla newsletter gratuita di Omniaweb Italia