di Fabrizio Ventre

Omniaweb ha partecipato al Be Wizard 2017 con Fabrizio Ventre

L’edizione del BE-Wizard 2017 si è tenuta a Rimini il 31 Marzo e il 1° Aprile. La finalità dell’evento, a partire dalla prima edizione del 2008, è quella di riunire, all’interno di un percorso formativo d’eccellenza, i principali professionisti, su scala nazionale e non, in ambito digital marketing. Basti pensare al livello dei relatori invitati nel corso degli anni, tra i quali spicca il nome di Avinash Kaushik.

Il tema principale di quest’anno è quello della Digital Experience. Ai nostri giorni non esiste più alcuna distinzione tra offline e online: siamo totalmente immersi nel mondo digitale, che con la sua continua evoluzione sta progressivamente rivoluzionando i nostri schemi di comunicazione. Per tale motivo diventa vitale creare un’esperienza digitale incentrata sulle persone, ma al tempo stesso efficace per il business.

Omniaweb non poteva mancare ad un tale appuntamento: Fabrizio Ventre,  Co-founder di Omniaweb Italia, ha partecipato con un intervento in merito alle ultime tendenze in campo SEO. Alcuni tra i quesiti a cui ha dato risposta sono i seguenti: ogni azione di link building genera link di qualità più o meno elevata, ma un link di buona qualità a quanti link di media o scarsa qualità equivale? Quanti link ci vogliono per posizionare un documento su parole chiave facili, medie o competitive?

Quando si parla di link building si fa riferimento ad una tecnica con la quale un SEO crea dei links verso pagine con contenuti d’interesse con il fine di favorire un posizionamento di qualità per keyword specifiche. Per fare un esempio esplicativo, se il mio sito contiene dei buoni contenuti, molto probabilmente, col passar del tempo, gli utenti della rete rimanderanno al mio sito.

I motori di ricerca tengono molto in considerazione i cosiddetti backlink. Di che cosa parliamo? Di collegamenti esterni che rimandano al vostro sito, possono essere considerati come una sorta di “attestato di qualità”, che indicano che il vostro sito, per via dei contenuti e delle informazioni che fornisce, può considerarsi autorevole e pertinente.

Ma in che modo vengono valutati questi link? Sostanzialmente in base ai concetti di rilevanza ed autorevolezza di una pagina web.

L’attività di link building è estremamente cambiata nel corso del tempo. Fino a qualche anno fa venivano creati una serie di blog ad hoc con l’intento di creare più backlink possibili, convogliando così del traffico verso il vostro sito principale. Tutto ciò era possibile anche perché al tempo l’algoritmo di Google era più semplice e dava maggior importanza alla quantità di backlink. Ora è cambiato tutto, in linea con il mantra “content is king”, la priorità viene data alla qualità e non più alla quantità. La situazione odierna diventa quindi più complessa, i fattori di posizionamento SEO si sono moltiplicati e ci vuole maggior esperienza e competenza per ottenere i risultati sperati.

 

Omniaweb, agenzia web di Padova, può aiutarti a raggiungere gli obiettivi di posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca. Per ulteriori informazioni contattaci senza impegno.

Categorie: Case & Story

Richiedi maggiori informazioni

alla newsletter gratuita di Omniaweb Italia