di Domenico Lanzilotta

I regali di Natale? Si scelgono online: ecco quelli più richiesti

Caro Babbo Natale, quest’anno i regali cercali su Google. Cresce in Veneto l’utilizzo del più diffuso motore di ricerca al mondo per scovare nuove idee per i doni natalizi. Sul podio cofanetti regalo, weekend relax e tanta tecnologia. I dati arrivano da una ricerca condotta da Omniaweb, che riscontra una crescita del 20 per cento rispetto allo scorso anno nelle ricerche online di informazioni e consigli per trovare il regalo di Natale perfetto.

Ecco i regali di Natale più ricercati sul web

C’è tanta tecnologia nella top 5 delle idee regalo più ricercate su Google dai veneti. Anche se la palma del regalo più cliccato va ai cofanetti regalo, che offrono un pranzo, un pernottamento, una piccola vacanza o un’esperienza di relax: sono oltre 14.800 le ricerche registrate dall’inizio di novembre ad oggi, con una crescita del 22 per cento rispetto allo scorso periodo dell’anno precedente. Seguono gli smartphone, che non registrano variazioni rispetto al 2013, con circa 8.100 ricerche. In calo, ma pur sempre in terza posizione, i tablet, con oltre 6.500 ricerche e un -18,5 per cento sull’anno precedente. Mentre è boom degli smartwatch: gli orologi iper-tecnologici fanno registrare una crescita del 50 per cento con oltre 2.400 ricerche. Cresce anche il numero di chi cerca informazioni per regalare pacchetti weekend: le vacanze brevi salgono del 30 per cento a quota 1.300.

È Treviso la provincia più “smanettona”

È la Marca la provincia che si affida maggiormente a Google per trovare nuove idee regalo, almeno stando ai dati relativi al dicembre 2013. Nella provincia di Treviso si sono registrate 6.085 ricerche con parole chiave connesse al tema dei regali natalizi, con il 29,5 per cento del totale regionale. Segue la provincia di Vicenza, con 4.838 ricerche (23,4 per cento), Verona con 3.554 (17,2 per cento), Padova con 3.380 (16,4 per cento), Venezia con 2.140 (10,4 per cento), Rovigo con 369 (1,8 per cento) e Belluno con 274 ricerche (1,3 per cento del totale regionale.

Schermata 2014-12-15 alle 09.28.55

L’esperto: «Una grande opportunità per le aziende»

«I dati mostrano senza ombra di dubbio che il Web è ormai uno strumento fondamentale per le aziende che vogliono battere la crisi – spiega il titolare di Omniaweb Victor Vassallo –. Per moltissime imprese venete, le potenzialità di Internet sono ancora tutte da scoprire, insieme ai grandi margini di crescita che portano con sé». Importante, però, è rivolgersi a un buon consulente: «Trovare un partner affidabile – evidenzia il titolare di Omniaweb – diventa un fattore chiave per avere successo nel grande mercato del web».

Ma i risultati dello studio curato da Omniaweb mostrano anche una significativa crescita nell’uso dei dispositivi mobile, come smartphone e tablet, rispetto alla tradizionale ricerca da computer. «Il 31 per cento delle ricerche effettuate, cioè circa una su tre – spiega Vassallo – avviene da mobile. Un anno fa il dato era di dieci punti percentuali più basso, superando di poco il 20 per cento». Questo trend, in continua crescita e destinato ad aumentare ancora, è un importante segnale per le aziende: «Visti questi dati, le imprese devono rendersi conto che avere un sito Web è inutile, se non è ben visibile anche dallo schermo di uno smartphone o da quello di un tablet. Non essere accessibili da mobile significa perdere il 30 per cento di potenziali clienti; esserlo, significa aumentare il proprio mercato», sottolinea il titolare di Omniaweb.

Lo studio di Omniaweb sui giornali del Veneto

Lo studio di Omniaweb dedicato alla ricerca dei regali di Natale in Veneto ha destato l’attenzione di molti giornali, portali di informazione ed emittenti radiotelevisive regionali, come ad esempio il Corriere del Veneto.

Clicca qui per vedere la rassegna stampa.

 

Richiedi maggiori informazioni

alla newsletter gratuita di Omniaweb Italia