di Victor Vassallo

Turismo digitale: creare strategia web marketing in ambito turistico

Parliamo di strategia web marketing in ambito turistico ma prima vediamo alcuni dati:

L’Italia è internazionalmente riconosciuta come meta turistica d’eccellenza. L’industria del turismo genera il 10,2% del Pil (165,4 miliardi di euro), come dimostrano dati recenti del World Travel and Tourism Council (2015).

Per quanto riguarda il futuro le aspettative per il biennio 2016-2017 sono rosee: si prevede un rafforzamento del recupero già avviato nel precedente biennio con un +3,3% per il 2016, e un +3,6% nel 2017.

web-marketing-turistico

Oggi più che mai diventa importante elaborare nuovi strumenti che permettano di intercettare i trend emergenti nel settore travel, soprattutto in virtù dell’evoluzione, in una direzione sempre più tecnologica, di tale mercato. E ovviamente, a tale scopo, il WEB e tutti i suoi strumenti di marketing diventano indispensabili.

Il settore turistico in Italia, per ragioni storiche e culturali, ha spesso guardato internet con diffidenza o indifferenza. Le ragioni sono tra le più disparate. In alcuni casi non si investe nel web marketing per la paura di buttare soldi; in altri si pensa che non ne valga la pena o semplicemente si è fatta una inadeguata strategia web marketing in ambito turistico.

Questo passaggio è fondamentale. Il web, mediante appositi strumenti, permette di misurare il traffico ed il comportamento degli utenti. La materia è estremamente tecnica, ma appoggiandovi ad un consulente web marketing preparato e professionale potrete:

  • capire cosa, come, dove, quando cercano online i vostri potenziali clienti;
  • dopo aver profilato il vostro target (o se preferite personas), potrete creare strategie per aumentare i vostri clienti.

Questa possibilità dovrebbe farvi comprendere la grande potenzialità del web marketing. Molto spesso le aziende investono cifre mostruose per la pubblicità su un cartellone pubblicitario in una posizione strategica, o, per qualche secondo di uno spot televisivo o radiofonico. Ma chiedetevi:

riuscite a misurare con precisione quanta gente vede quel cartellone o spot? E se lo vedono, stanno facendo qualcos’altro nel frattempo? E se sì, cosa?

La web analysis vi permette di avere tutte queste informazioni. Solamente partendo da una solida base di dati potrete creare una comunicazione verticale efficace. Tenendo a mente che gli utenti si muovono sulla rete mediante precise intenzioni.

Alcuni di voi potrebbero pensare: ma io investo già molto nel web, sono già presente su Tripadvisor, Booking piuttosto che Expedia o Trivago.

Gli aggregatori sono utili per garantirvi una buona visibilità online, ma è importante bilanciare le conversioni dirette con quelle intermediate.

Se avete un hotel, un b&b o un ostello chiedetevi quanti clienti prenotano grazie a questi siti.

Quanto vi costa una conversione (al netto delle commissioni da pagare, che spesso arrivano fino al 20%)? Cosa succederebbe se, per un qualsiasi motivo, il traffico che generato da uno di questi canali dovesse drasticamente diminuire?

La soluzione a questi dilemmi è scontata: bisogna creare una strategia di diversificazione online.

Gli strumenti sono molteplici e verranno affrontati prossimamente ne dettaglio sul nostro blog.

Alcuni tra i più importanti sono:

  1. Sito e buon posizionamento (SEO);
  2. Remarketing sugli utenti del vostro sito;
  3. Content e Social media marketing;
  4. E-mail marketing;
  5. SEM (Advertising online targetizzato);
  6. Reputazione digitale;
  7. Web Analytics.

Spesso sul mercato si trovano web agency che vi offrono il pacchetto intero a cifre stracciate. Ma è fondamentale per una strategia web marketing in ambito turistico di successo, comprendere che tutte le voci appena elencate, di per sé, sono dei contenitori vuoti. Sono soltanto strumenti, hanno un valore relativo. Diventano alleati strategici soltanto nel momento in cui si appoggiano su un piano di web marketing ben strutturato e diversificato. Tenete a mente questa regola: non si può fare business senza numeri. Soprattutto online.

web-analytics-turismo

Perchè dovresti cominciare da subito con una strategia web marketing in ambito turistico?

Lo sapevi che il decreto-legge83 del 31 maggio 2014, volto a favorire la digitalizzazione del settore turistico, garantisce un credito d’imposta pari al 30% dei costi sostenuti dagli esercizi ricettivi per investimenti e attività di sviluppo online. Sono ammessi:

  • software e strutture informatiche per la vendita diretta online dei servizi di pernottamento;
  • siti web ottimizzati per cellulari e smartphone;
  • e-commerce;
  • servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale;
  • campagne SEM.

Omniaweb può supportarvi nella promozione online del tuo hotel, ostello, b&b grazie alla sua più che ventennale esperienza, creandoti una web strategy aderente alle tue esigenze e a quelle dei tuoi clienti. Tutte le nostre azioni si basano su una solida base di web analytics e sul monitoraggio continuo dei tuoi obiettivi.

Categorie: Web Marketing

Richiedi maggiori informazioni

alla newsletter gratuita di Omniaweb Italia